29 dicembre 2011
Andrea Cimatti

Una buona causa

Lo ammetto. Ne faccio uso quasi quotidiano e spesso scioglie dubbi che altrimenti rimarrebbero irrisolti.

È forse uno tra i pochi grandi progetti internet che ne conservano lo spirito inizale, dei vecchi tempi, prima dell’era social di YouTube e Facebook.

Allora ho deciso di fare una piccola donazione a sostegno di Wikipedia. Dopo qualche giorno ho ricevuto una e-mail, che copio e incollo qui di seguito:

Caro Andrea,

Sai come funziona la raccolta fondi di Wikipedia? Ogni anno ci fermiamo non appena abbiamo raccolto i fondi di cui abbiamo bisogno. Grazie alla tua donazione e a quella di tanti altri lettori di Wikipedia nelle scorse settimane, dovremmo raggiungere il nostro obiettivo per quest’anno entro il 31 dicembre – siamo vicini alla meta ma non l’abbiamo ancora raggiunta.

Con la tua donazione hai già dato il tuo contributo per quest’anno e te ne siamo grati. Puoi aiutarci ulteriormente inoltrando questa mail a un amico o a un’amica che conosca Wikipedia chiedendo di aiutarci a raggiungere oggi il nostro obiettivo, facendo una donazione tramite il link qui sotto. Se chiunque leggesse questo messaggio lo trasmettesse a un solo amico, potremmo concludere la raccolta fondi oggi stesso.

Naturalmente, se volessi effettuare un’altra donazione non la rifiuteremo, puoi farla seguendo questo link.

Google possiede circa un milione di server. Yahoo ha circa 13.000 dipendenti. Noi abbiamo 679 server e 95 dipendenti.

Wikipedia è il quinto sito più visitato al mondo e ogni mese viene usata da più di 470 milioni di persone, con miliardi di pagine visitate.

Il commercio va bene. La pubblicità non è un male. Ma qui è fuori luogo. Non su Wikipedia. Wikipedia è qualcosa di speciale. È come una biblioteca o un parco pubblico. È come un tempio per la mente. È un luogo nel quale tutti noi possiamo andare a pensare, imparare, condividere con altri la nostra conoscenza.

Quando fondai Wikipedia, avrei potuto renderla una società a scopo di lucro inserendo pubblicità sul sito, ma decisi di fare qualcosa di diverso. Abbiamo lavorato sodo per anni per mantenerla snella e senza fronzoli e ci stiamo riuscendo, lasciando agli altri il superfluo.

Quest’anno, per favore, pensa a fare una donazione per proteggere e sostenere Wikipedia.

Grazie,
Jimmy Wales
Fondatore di Wikipedia

 

I commenti sono chiusi.

 
 
 «