9 giugno 2010
Martino Savorani

È giusto investire nei Social Network?

Investire social network

Alcuni imprenditori e commerciali si sorprendono che la stragrande maggioranza dei loro fan su Facebook non si convertano in richieste di contatto, i cosiddetti leads. Noi non siamo affetti dallo stesso stupore.

Fin dall’inizio ci siamo focalizzati sul risultato concreto di ogni iniziativa, chiedendoci: monetizza o no? Ci aiuta a raggiungere l’obbiettivo della nostra organizzazione o no?

Invece il problema delle persone sembra essere come investire il tempo. Agiscono in base agli obbiettivi, optando per il metodo che ritengono migliore e su cui si trovano d’accordo. Però se in un arco di tempo ragionevole – 6 mesi? – non ottengono i risultati desiderati, forse è ora di ripensare la propria strategia.

Un fattore fondamentale è il tempo: dopo aver dedicato tot ore giornaliere a Facebook o Twitter senza veder sbocciare tante opportunità per quanto lavoro è stato fatto, è giunto il momento di etichettare Facebook o Twitter che siano come strumenti senza valore di marketing.

Email, blog e social network: 3 strumenti a confronto

Email, blog e social network sono gli strumenti più utilizzati per generare leads. Come possono essere utili per il vostro business? Qual è il più efficace? Cerchiamo di rispondere insieme.

Email

L’affidabilità di un singolo contatto email è maggior di qualsiasi fan o follower acquisito sui social network perché gli utenti non solo accettano di ricevere informazioni dalla vostra organizzazione, ma forniscono dati personali altrimenti non reperibili. Solitamente si tratta di uno scambio: i visitatori inseriscono nome, cognome ed email e voi li fate accedere a materiale gratuito. Questo è il classico modo per generare un possibile lead per la vostra azienda.

Ora entra in gioco l’email.
Una email, se realizzata ad hoc, si rivolge a un target specifico, è personale e indirizza gli utenti su determinate pagine web che presentano specifici contenuti.

Blog

Un blog si differenzia dagli altri strumenti qui trattati perché ha valore in base all’obbiettivo con cui è stato realizzato.

I principali obbiettivi per cui si sceglie di operare tramite un blog sono ottenere un buon posizionamento nei motori di ricerca, diffondere un’opinione / creare una sorta di voce aziendale, formare una community di utenti nell’ottica di una futura crescita aziendale, o creare una lista di abbonati interessati al vostro contenuto.

Iscriversi a un blog richiede meno tempo di iscriversi a una newsletter: bastano 2 click. Per questo motivo gli utenti di un blog “valgono meno” degli utenti email, ma più dei fan dei social network, che devono cliccare solo 1 bottone – “Mi piace” – per accedere al vostro contenuto.

Social network

La statistica vuole che la maggioranza dei followers Twitter della vostra azienda siano persone che non avete mai conosciuto. A questo aggiungiamo che i followers non ricevono la maggioranza dei vostri tweets o degli aggiornamenti di status di Facebook: non lo fanno per cattiveria, sono semplicemente fan di troppe cose (artisti, locali, politici, attori…) per leggere tutto il materiale che arriva loro. E il vostro lavoro finisce nel cestino senza lasciare traccia né tanto meno provocare un feedback.

Per questo, secondo uno studio IBM, 1 contatto email vale 270 fan: un dato che dovrebbe far riflettere. E se i social network non fossero propriamente strumenti di marketing? Probabilmente non lo sono, di certo vanno usati diversamente. Ad esempio, è possibile che instaurare relazioni dirette e personali sui social network possa accrescere il vostro successo.

Come avrete intuito, gli strumenti sono stati presentati in ordine di rilevanza. Difficilmente questa gerarchia muterà in tempi brevi.

Social network = spazzatura?

Non esageriamo. È possibile che qualcuno abbia fatto i miliardi con la sua pagina di Facebook e non vogliamo essere certo noi a convincervi a mollare i social network: è un discorso che va affrontato con calma, oltre il “sì o no”, “bianco o nero”. Stiamo solo cercando di farvi riflettere sulle risorse che dedicate a ogni singolo strumento “sociale”, per capire in che proporzioni generano business per la vostra organizzazione.

Comunque, niente succede per caso. C’è una ragione se i migliori blogger hanno affiancato un servizio di newsletter ai loro post: hanno capito cosa dà un maggior ritorno, anche economico. Una newsletter può essere un modo intelligente ed efficace per convertire i visitatori in utenti, ovvero in persone che possono potenzialmente far crescere il vostro business.

Come realizzare tutto ciò?

Se volete cominciare a usare uno o più strumenti di comunicazione e marketing, o avete deciso che è giunto il momento di misurare l’efficacia delle campagne che già state utilizzando, compilate il modulo: vi contatteremo noi.

 

I commenti sono chiusi.

 
 
 «
 

Preferenze

Preference cookies enable a website to remember information that changes the way the website behaves or looks, like your preferred language.

Chiudi

Statistiche

These cookies are used to analyze our web traffic with Google Analytics. They allow us to count visits and traffic sources so we can measure and improve the performance of our site. They help us to know which pages are the most and least popular and see how visitors move around the site. All information these cookies collect is aggregated and therefore anonymous. If you do not allow these cookies we will not know when you have visited our site, and will not be able to monitor its performance.

Chiudi

Targeting

These cookies are set by third parties such as YouTube or Twitter. They track your behavior such as playing videos or which tweets you have already viewed. If you do not allow these cookies you will not be able to watch videos on this website. These cookies may be used by the cookie provider to build a profile of your interests and show you relevant advertisements on other sites. They do not store directly personal information, but are based on uniquely identifying your browser and internet device.

NameProviderPurposeExpiryType
i/jot/syndicationtwitter.comThis cookie is set by Twitter when you view Tweets about the UX Conference that have been embedded into our UX Conference information.SessionPixel
GPSyoutube.comRegisters a unique ID on mobile devices to enable tracking based on geographical GPS location.SessionHTTP
PREFyoutube.comRegisters a unique ID that is used by Google to keep statistics of how the visitor uses YouTube videos across different websites.8 monthsHTTP
VISITOR_INFO1_LIVEyoutube.comTries to estimate the users’ bandwidth on pages with integrated YouTube videos.179 daysHTTP
YSCyoutube.comRegisters a unique ID to keep statistics of what videos from YouTube the user has seen.SessionHTTP
@@History/@@scroll|#youtube.comUnclassifiedSessionHTML

Chiudi