28 gennaio 2010
Martino Savorani

Hanno copiato i contenuti del tuo sito web? Come (re)agire

Copiare

[houdini] Copiare i contenuti di un sito protetti da copyright è una pratica illegale ma possibile e, purtroppo diffusa. Esistono sistemi legali e illegali per rendere automatica la copia: pensate ai feed che inviano gli aggiornamenti della vostra pagina agli utenti che ne hanno fatta richiesta. Possono diventare un’arma a doppio taglio: appena pubblicate un articolo che ha richiesto impegno e tempo prezioso, ecco che subito viene “faxato” in un altro blog, sito web o forum, senza un grazie, una citazione o un link: nulla.

Google ci dà una mano

Uno dei più sicuri metodi anticopia è incorporato in Google: i siti che plagiano i contenuti altrui vengono penalizzato fortemente nei risultati di ricerca. Questo perché Google identifica i contenuti identici e favorisce quello più datato, etichettando l’altro come una replica.

Naturalmente questo sistema dipende dai criteri di Google, che possono essere modificati nel tempo senza giustificazione o avvertimento alcuno, e non è detto che valgano anche per altri motori di ricerca. Inoltre Google non impedisce il furto di contenuti.

Ma Google indicizza correttamente il vostro sito? Se la risposta fosse no, potrebbe esserci un effetto contrario: il sito che plagia sopravanzerà nei risultati di ricerca il sito che crea contenuto.

Come reagire

Solitamente basta contattare il gestore del sito, il responsabile o il blogger che ha plagiato il contenuto e richiedere gentilmente la rimozione del contenuto copiato.

È possibile che, per vari motivi, ciò non sia possibile: l’interessato non risponde alle email, non si riesce a reperire un contatto telefonico o è difficilmente identificabile (nemmeno guardando il WhoIs). Nel caso invece che riusciate a contattarlo ma non presti attenzione alle vostre richieste, potete ricordargli che quel che sta facendo è illegale e perseguibile dalla legge.

Alcune soluzioni preventive

Inserire il testo come immagine

Pratica antiquata che penalizza fortemente l’indicizzazione nei motori di ricerca pur garantendo la miglior protezione dalla copia. Tuttavia le immagini potrebbero esser scaricate e analizzate con un programma OCR per il riconoscimento ottico dei caratteri.

Disattivare il tasto destro

Agendo sull’html del vostro sito web, inserite nel tag <body> la dicitura oncontextmenu=”return false;” (il tag body apparirà così: <body oncontextmenu=”return false;”>). In questo modo disattiverete la funzione tasto destro del mouse, ma non impedirete la copia mediante la pressione di CTRL+C. Insomma… tanto lavoro per (quasi) nulla.

Houdini (WordPress Plugin)

È un plugin WordPress che, una volta attivato, tramite l’inserimento del tag [ houdini ] all’inizio del post che volete proteggere, permette di cancellare ogni tipo di selezione del testo del vostro articolo, sia che avvenga per trascinamento del mouse sia per pressione di combinazioni di tasti. Se il testo non può essere selezionato, non può nemmeno esser copiato.
Vi proteggerà dalla maggior parte delle copie non autorizzate, ma non è immune al comando “Visualizza sorgente pagina” (in Internet Explorer chiamato “HTML”), attivabile anche tramite pressione di CTRL+U.

Il plugin Houdini su WordPress.org

Rintracciare il plagio e (tentare di) trarne beneficio

CopyGator

CopyGator è un servizio online gratuito e senza registrazione che monitora i feed e notifica se qualcuno ha copiato il nostro articolo senza averci chiesto il permesso.

Per far analizzare il nostro sito basta recarsi sulla homepage di CopyGator e digitare l’indirizzo del nostro sito: saremo indirizzati a una pagina in cui appariranno quali articoli sono a rischio e dove sono stati copiati, inclusa la data e l’ora.
Riceverete segnalazione via email ogni volta che qualcuno copierà il vostro contenuto.

CopyGator non previene né rimedia alla copia: si limita alla segnalazione.

Il sito CopyGator

Tracer

Tracer è uno script che aggiunge in automatico al vostro contenuto copiato il link alla fonte originale, qualsiasi sia la porzione di testo copiata.

Per installare Tracer dovete:

  1. registrarvi al sito di Tracer
  2. copiare il codice indicato prima della chiusura del tag <body>.

Dopo aver inserito il codice nelle proprie pagine cliccate su Test my Script. Se l’installazione è andata a buon fine, provate lo script copiando una porzione di testo da un vostro articolo e incollandola in Word: vedrete che al testo copiato verrà automaticamente aggiunto un link all’articolo originale.

Tracer, quindi, non impedisce la copia ma dissemina il web di link al vostro sito: una cosa sicuramente positiva per la vostra visibilità. Malauguratamente il Tracer non dà risultati certi: il “ladro” di testo potrà rimuovere il link in qualsiasi momento.

Il sito Tracer

 

I commenti sono chiusi.

 
 
 «