5 gennaio 2009
Martino Savorani

Frequenza di rimbalzo: cos’è, come ridurla

Frequenza di rimbalzo

Per “frequenza di rimbalzo” si intende la percentuale di visitatori che rimbalzano fuori dal vostro sito dopo aver visualizzato solo 1 pagina. L’obiettivo è tenere la percentuale il più possibile rasente lo zero.

Solitamente un visitatore scappa da un sito se i contenuti non sono coerenti al titolo della pagina (che è quello che compare nei risultati del motore di ricerca), oppure se l’aspetto e la struttura del sito impediscono la lettura e la navigazione.


Ecco un esempio di una pessima frequenza di rimbalzo

Vediamo alcune possibili cause di un’elevata frequenza di rimbalzo:

Oltre agli accorgimenti di cui sopra, per ridurre al minimo la frequenza di rimbalzo occorre lavorare anche in senso contrario: adattare la pagina di destinazione alle parole chiave e agli annunci utilizzati per rendere reperibile immediatamente ciò che il visitatore sta cercando. Per far questo si deve intervenire sia nell’organizzazione dei contenuti, sia sui contenuti stessi verificando titoli 2 e titoli 3, elenchi puntati, paragrafazione, eventuali immagini…

 

I commenti sono chiusi.

 
 
 «