7 agosto 2007
Matteo Paolini

Mini guida per viaggiare 2.0

viaggare web

Nel periodo estivo si sente parlare spesso di quanto l’utilizzo del web abbassi i costi delle vacanze. Pochi giorni fa ho potuto piacevolmente sperimentare sulla mia pelle che, oltre ad abbassare i costi, la rete offre una miriade pressoché sterminata di strumenti in grado di trasformare un ragazzo che non va in ferie da tempo in un tour operator 10 e lode. Data l’ottima esperienza vissuta (vedi qui) vorrei quindi condividere e, se possibile, discutere attraverso i vostri commenti una serie di “dritte” per tutti quelli che sono in procinto di programmare le proprie ferie on line.

Innanzitutto, se ancora non vi è chiaro dove passare le ferie, potreste provare TripBase, un consulente viaggi in grado di indicare la meta ideale attraverso l’importanza che si assegna alla vita notturna, al cibo, allo shopping, alla natura e alle attrazioni turistiche che si vorrebbe ritrovare sul luogo di destinazione. Come si sa, anche l’occhio vuole la sua parte quindi, nella scelta della località, potrebbero venirvi utili, oltre al solito Flickr, dei mash-up come Earth Album e Panoramio, dove vengono mostrate le foto delle località scelte attraverso la cartina geografica.

Dopodichè, se la località turistica scelta è lontana, la scelta del volo aereo è abbastanza semplice anche perchè, bene o male, le tariffe differiscono di poco tra i diversi operatori. Basta quindi digitare sul vostro motore di ricerca preferito la query “volo+luogo di partenza+destinazione” per trovarsi di fronte a una lunga sfilza di siti istituzionali delle compagnie aeree (MyAir, RyanAir, BlueExpress giusto per citare qualche “no frills“…) oppure, se si vuol velocizzare la ricerca, meglio affidarsi a siti web che comparano i prezzi di diverse compagnie (InfoAir; Zingarate; VolaGratis,…).

La parte più difficile è invece la scelta dell’hotel. Chiaro è che i vari siti citati prima dove vengono aggregate le offerte per i voli propongono anche pacchetti completi ma, se volete godere di una maggiore libertà di scelta nella programmazione della vacanza, vi consiglierei di separare le due cose. Ed è in questa fase che i vari siti 2.0, proprio perchè ricchi di contenuti creati dagli utenti (in questo caso da chi ha viaggiato prima di noi) ci possono dare una grossa mano nella scelta della migliore sistemazione!

Durante questa fase sarebbe meglio accantonare per un attimo i motori di ricerca e spostarsi sui siti di social bookmarking (Del.icio.us, Furl, Segnalo e altri che ritrovate nella barra destra di questo blog) poiché più adatti, come afferma oggi in un suo post anche Rohit Bhargava, a scoprire quei siti che altri utenti hanno già trovato utili.

Con del.icio.us, per esempio, ho scoperto indirizzi web e alcuni post che mi hanno portato verso siti che prima non conoscevo come: TripAdvisor, un sito dove oltre a comparare i prezzi è possibile trovare recensioni, foto e consigli imparziali di viaggio; TvTrip che offre video (ancora pochi) degli hotel in cui si andrà a soggiornare; LateRooms un sito inglese specializzato nell’offerta di hotel a basso prezzo che offre anche delle ottime guide turistiche; altri siti che ritrovate in questo bellissimo post di OneWeb2.0 ecc…

Inoltre non dimenticatevi di consultare GoogleMaps per valutare il rapporto prezzo/posizione dell’hotel e per pianificare le vostre escursioni sul posto.

Infine, una volta giunti finalmente sul posto non vi resta che ascoltare sul vostro lettore MP3 la guida turistica acquistata su AudioSnacks e…BUON VIAGGIO!

 

2 commenti

  1. matteo ha detto:

    Oggi ho postato il link sul mio stato facebook..fammi sapere quante visite hai ricevuto!

    Curioso che mi sia venuto in mente questo post proprio oggi: son passati 2 anni esatti da quando l’ho scritto!..com’ero 2.0 da giovane! ahahahahah!

 
 
 «