31 agosto 2007
Raffaella Rosetti

WordPress, Google Maps e i manufatti in cemento

manufatti in cemento

Abbiamo da poco inaugurato il sito www.erregimanufatti.it realizzato su piattaforma WordPress grazie alla collaborarazione con Cimatti Consulting che ci ha assistito per quanto riguarda l’organizzazione delle informazioni, la scelta della piattaforma e l’impostazione grafica.

Erregi è una realtà aziendale che si occupa di produzione di manufatti per l’edilizia civile: il sito è stato creato per ampliare il bacino di utenza dei potenziali clienti e per avere a disposizione un catalogo on line che può essere aggiornato in qualsiasi momento.

La struttura del sito è semplice e molto intuitiva. Le sezioni principali sono quelle della presentazione dell’azienda e dei prodotti, poi ci sono pagine dedicate ai link e ai contatti.

All’interno sono presenti numerose foto, che illustrano i prodotti e mostrano alcuni dei lavori svolti, e schede tecniche scaricabili in formato pdf che illustrano le caratteristiche dei prodotti.

Molto interessante è stata la soluzione suggerita da Andrea per illustrare in concreto il raggio di azione di Erregi: su una cartina di google maps sono state inserite le coordinate dei luoghi in cui sono presenti i nostri manufatti in cemento.

Di tutto il progetto realizzato, la cosa più interessante è stata sicuramente sperimentare questa nuova piattaforma ideale per i blog: WordPress. Inizialmente ho trovato il meccanismo un po’ ostico, abituata ad utilizzare Dreamweaver e a intervenire spesso e volentieri direttamente sul codice per modificare testi e grafica delle pagine Web; poi ho afferrato il meccanismo e ho visto che il tempo necessario per effettuare le piccole modifiche quotidiane era molto minore rispetto a quello tradizionale. Inoltre WordPress permette anche a chi non conosce il linguaggio Web di poter pubblicare sul sito in modo tale da riuscire a tenere aggiornato il sito in maniera più tempestiva.

 

2 commenti

  1. francesco ha detto:

    wordpress è il futuro già presente

  2. Matteo ha detto:

    Non ho sperimentato Dreamweaver perchè ho subito conosciuto WordPress grazie ad Andrea: è semplice, flessibile e veloce..è stato amore a prima vista!

 
 
 «